In questo volume, dopo aver delineato un panorama organico delle cosiddette commedie elegiache latine del XII e XIII secolo, viene discussa l’annosa questione dell’effettiva possibilità di rappresentazione di tali testi, cercando di mostrare – anche sulla base di alcune glosse di Arnolfo di Orléans e di tutta una serie di spie e indizi interni ai testi stessi – come debba con certezza essere ipotizzata una qualche resa scenica, almeno per alcune di tali commedie.

Gli argomenti qui affrontati riguardano l’alternanza, nei componimenti comico-elegiaci, fra parti narrative e sezioni monologiche e/o dialogiche; le didascalie “interne”; i possibili rapporti con la tradizione giullaresca; la compresenza, entro alcune commedie elegiache, di diversificate tipologie testuali (novellistiche, satiriche, burlesche, farsesche). Fra i testi comico-elegiaci presi in esame ampio spazio viene riservato al Geta di Vitale di Blois, all’Alda di Guglielmo di Blois, al Pamphilus, al Babio, al De clericis et rustico, al De mercatore e al De Paulino et Polla di Riccardo da Venosa

La voce, il gesto, la scena. Elementi teatrali nelle commedie latine del XII e XIII secolo
Armando Bisanti

Editore: Athenaeum
Data di pubblicazione: giugno 2019
ISBN 978-88-32158-05-2
Pagine: 188
Costo: € 18,00

Prenotalo a info@athenaeumlibri.it – tel. 0521-506535